Perché avverto un formicolio ai piedi quando uso il SUP?

Rate this post

Questa è una delle interrogazioni più ricorrenti nei forum online dedicati al SUP, e in genere scatena un’infinità di risposte poco precise che riguardano i tipi di calzature, l’importanza di piegare le ginocchia, e molti altri consigli spesso non correlati tra cause e rimedi. Tuttavia, la risposta è molto più semplice di quanto si pensi, sia dal punto di vista delle cause che delle soluzioni. La questione è essenzialmente legata alla fisiologia e alle leggi della fisica.

Perché i piedi soffrono quando uso il SUP?

Come Isaac Newton ha teorizzato secoli fa, la forza di gravità si impegna incessantemente per attrarre tutto ciò che si trova sulla (o vicino alla) terra verso il suo centro. Questo vale sia per il nostro corpo che per tutto ciò che ci circonda. Ogni volta che ci alziamo, la gravità tira il sangue verso il basso nel nostro corpo, obbligando il nostro organismo a mettere in atto dei meccanismi per contrattaccare.

Ogni passo che facciamo, o anche solo il sollevamento dei tacchi, provoca la contrazione dei muscoli del polpaccio che comprimono le vene della gamba, creando un effetto di pompaggio che rilancia il sangue verso l’alto dai piedi. Quando siamo in movimento, la forza di gravità è quindi bilanciata dall’azione dei polpacci, e tutto funziona a meraviglia.

Se ti è capitato di dover rimanere in piedi per un lungo periodo, magari durante un evento, una cerimonia o come spettatore, avrai certamente avuto questa esperienza. In maniera istintiva, muovi leggermente i piedi, ti agiti sul posto. Il cervello sta sollecitando i muscoli del polpaccio a fare un po’ di pompaggio.

Se non riesci a muovere i piedi (perché stai prestando attenzione a un lungo discorso durante una cerimonia, ad esempio), la situazione può diventare davvero scomoda. Questo è esattamente ciò che succede quando usiamo il nostro SUP gonfiabile, solo che in questo caso lo sforzo fisico è ancor più intenso.

Quando inizi a impegnare il corpo più energicamente, il sangue circola più velocemente per portare nutrimento ed energia a tutte le parti che ne hanno bisogno. Ancora una volta, tutto procede alla perfezione perché l’attività fisica in piedi implica quasi sempre un’azione più intensa dei muscoli del polpaccio.

Pensaci: camminare, correre, andare in bicicletta, nuotare; i polpacci sono sempre impegnati a pompare il sangue in su, e nessuno lamenta dolori ai piedi.

Poi arriva lo stand up paddleboarding: forse l’unico esercizio fisico che si può fare stando completamente fermi, senza mai sollevare i tacchi! Quindi, mentre sei lì, il tuo sangue viene trascinato verso i tuoi piedi dalla forza di gravità. I tuoi piedi iniziano a gonfiarsi. Se sei un novizio nel mondo del SUP, è probabile che i tuoi piedi siano anche molto tesi, poiché tendi a aggrapparti alla tavola.

Quindi, i muscoli del piede sono sotto sforzo, producendo acido lattico, che rimane intrappolato poiché i muscoli del polpaccio non riescono a pompare via il sangue vecchio come di consueto. I tuoi piedi sono gonfi e pieni di lattato – non è una sorpresa che ti facciano male!

formicolio ai piedi quando usi il sup

Come risolvere il problema del formicolio

Fortunatamente, la soluzione è molto semplice: basta mettere in moto quelle pompe dei polpacci! Alcuni leggeri sollevamenti del tallone solitamente risolvono immediatamente il problema. Tuttavia, è anche importante assicurarsi che le scarpe non siano troppo strette, in quanto non aiuteranno a ridurre il gonfiore dei piedi.

Coinvolgi la tua remata; mentre immergi la pagaia nell’acqua, puoi sollevare il tallone interno, sincronizzandolo con la tua bracciata. E poi, fai diventare questa una pratica comune per prevenire ulteriori fastidi.

La buona notizia è che man mano che diventi più esperto nell’utilizzo del SUP board, questo diventa comunque meno un problema, perché sei più rilassato sulla tavola e tendi a essere molto più dinamico. Quando inizi, muovi i piedi molto poco, perché l’idea di riposizionarli ti spaventa e potrebbe sbilanciarti! Ma man mano che diventi più esperto, ti muoverai naturalmente di più.

Man mano che la tua tecnica migliora e inizi a ruotare più in vita, questo comporta anche una flessione della caviglia sufficiente a generare un’azione di pompaggio del polpaccio, motivo per cui i corridori possono mantenere un ritmo elevato per lunghi periodi senza riscontrare problemi ai piedi.

In conclusione, il problema nasce principalmente dal fatto che il paddleboarding è un’attività fisica in piedi (forse l’unica!) che non coinvolge i muscoli del polpaccio, che svolgono un ruolo cruciale nel contrastare l’effetto della gravità che tende a far confluire tutto il sangue verso il basso nei tuoi piedi quando ti alzi. È un fenomeno del tutto reale, non è psicologico o legato alla stanchezza o alla paura o altro. È un dato di fatto!

Soluzioni pratiche

Ma la buona notizia è che è molto facile risolvere il problema.

  1. Se usi delle scarpe, verifica che non siano troppo strette.
  2. Fai qualche sollevamento del tallone, per far ripartire la circolazione del sangue.

Ecco fatto! Se solo ogni problema fosse così semplice da risolvere.

Domande Frequenti (FAQ)

Perché i miei piedi formicolano e fanno male quando uso il SUP?

La forza di gravità attira il sangue verso il basso nel tuo corpo quando ti alzi, causando gonfiore e accumulo di acido lattico nei piedi se non vengono contratti i muscoli del polpaccio per pompare il sangue indietro. Questo è esattamente ciò che accade durante il paddleboarding, un’attività che si svolge in piedi ma senza sollevare i talloni.

Come posso prevenire il dolore ai piedi durante il paddleboarding?

Il metodo più semplice è fare alcuni sollevamenti del tallone per attivare i muscoli del polpaccio e farli pompare il sangue indietro dai piedi. Inoltre, è importante assicurarsi che le scarpe non siano troppo strette, in quanto ciò potrebbe aggravare il gonfiore dei piedi.

Il dolore ai piedi quando uso il SUP è un problema comune?

Sì, è una domanda molto frequente tra i praticanti di paddleboarding. Tuttavia, con l’aumento dell’esperienza e la corretta tecnica, tende a diventare un problema meno significativo.

Il dolore ai piedi durante il paddleboarding può essere causato da stanchezza o paura?

No, il dolore è un fenomeno fisico reale, causato dalla forza di gravità e dalla mancanza di contrazione dei muscoli del polpaccio, non è psicologico o legato alla stanchezza o alla paura.

Quali sono le soluzioni pratiche al problema del formicolio ai piedi?

Verifica che le tue scarpe non siano troppo strette e prova a fare qualche sollevamento del tallone per attivare la circolazione del sangue. Queste semplici soluzioni possono aiutare a risolvere il problema.

Bestseller No. 1
FunWater Tavola da surf gonfiabile SUP completa Paddleboard accessori pagaia regolabile, pompa, zaino da viaggio, guinzaglio, borsa impermeabile, tavola per adulti (TIKI-BLUE)
  • 【Stabilità】: la tavola per Adulti e bambini gonfiabile in piedi è grande 320x83x15 cm ma molto leggera solo 7 kg. Naturalmente, i nostri Sup resistono anche ad una pressione massima di sicurezza di 12psi. La capacità massima è fino a 330 libbre. Ideale per principianti e utenti avanzati.
Bestseller No. 2
Tavola sup tavola da sup gonfiabile, 330 x 76 x 15 cm, portata fino a 150 kg, supporto per cam, pad integrato a 3 pinze, doppia pagaia regolabile, accessori completi, Verde Menta
  • ✅ Le tavole stand-up sono in aumento nel settore degli sport acquatici e si sono evolute per diventare un'attività fitness alla moda. Dotati della più recente tecnologia SUP, sono adatti per grandi e piccini su laghi, fiumi e onde del mare e offrono il mix ideale di resistenza, stabilità, manovrabilità, velocità e fedeltà in pista per un divertimento alla moda degli sport acquatici.
  • ✅ Kayak e Stand Up Paddleboarding tutto in uno. Crediamo che non dovresti scegliere tra i due, quindi abbiamo sviluppato un iSUP che può fare entrambi. Se sei stanco o vuoi semplicemente un cambiamento, puoi facilmente trasformare la tavola SUP in kayak.
  • ✅ La base della fotocamera integrata nella parte anteriore della tavola gonfiabile SUP permette di registrare le tue avventure in acqua con una action camera. Il supporto è compatibile con molti modelli di fotocamera per garantire riprese di film di prima classe.
  • ✅ Contenuto della confezione: 1 tavola SUP, 3 tre pinne per kayak, passante di sicurezza (leash), kit di riparazione, pompa ad aria, istruzioni complete (lingua italiana non garantita), zaino portatile (85 x 25 x 30 cm), doppia pagaia regolabile in lunghezza con indicatore di lunghezza.
  • ✅ Dimensioni 330 x 76 x 15 cm, peso della tavola ca. 7,75 kg, peso totale del set SUP con accessori completi ca. 13,5 kg, portata fino a 150 kg, design eccellente e materiale eccellente.
Bestseller No. 3
ALPIDEX Stand Up Paddle Gonfiabile 305 x 76 x 15 cm ISUP Portata Massima 150 kg Tavola SUP Leggero Stabile Set Completo, Colore:Bianco
  • 🌊 SET COMPLETO: 1 x tavola SUP 305 cm* 1 x zaino* 1 x pompa a doppia azione * 1 x pagaia alluminio in 3 parti * 1 x leash * 1 x kit di riparazione * Capacità di carico: 150 kg
  • 🌊 PARTICOLARI BEN PROGETTATI: muso arrotondato della tavola SUP per scivolare meglio sull'acqua * capiente zaino con cerniera su 3 lati - può anche essere portato come borsa * tavola con impugnatura * deck in gomma antiscivolo EVA * pompa ad aria a doppia azione con manometro * guinzaglio di sicurezza posizionato sulla tavola
  • 🌊 EXTRA: 1 pinna centrale amovibile e 2 pinne laterali sotto la tavola SUP assicurano una maggiore stabilità in acqua * pagaia leggera in alluminio con impugnatura ergonomica, adattabile eventualmente alla corporatura dell'utente, e trasformabile in pagaia per kayak * fianchi doppio strato rinforzati
  • 🌊 ROBUSTA COSTRUZIONE: plastica molto resistente * alluminio di alta qualità * anelli fissati con linguetta doppio strato, antistrappo * Drop Stitch Technology per garantire robustezza e resistenza
  • 🌊 SEMPRE CON TE: con un ingombro di 88 x 38 x 29 cm e un peso di soli 13 kg (accessori inclusi) si adatta al più piccolo bagagliaio e può accompagnarti in qualunque escursione sul lago o in vacanza

Leave a Reply